Comunicazione del dirigente scolastico – URGENTE

Si comunica che il Presidente della Regione Lombardia, con Ordinanza n. 701 del 16/02/2021, ha dichiarato il Comune di Bollate "area caratterizzata da uno scenario di massima gravità e da un livello di rischio alto"  di cui all'art. 3 del DPCM 14/01/2021 (c.d. "zona rossa"), a partire dalle ore 18.00 di domani  17 febbraio 

Di conseguenza, si forniscono le seguenti indicazioni, relative all'attività didattica nella giornata di domani 17 febbraio:

  1. La frequenza in presenza degli studenti, compresi quelli residenti nel Comune di Bollate,  dei corsi diurni (primo e secondo scaglione) e dei corsi pomeridiani non subirà alcuna variazione  rispetto a quanto previsto dalla circolare n. 129 del 06/02/2021 in vigore.
  2. Gli insegnanti ed il personale ATA in servizio nella mattinata del 17 febbraio nella Sezione Carceraria di Milano-Bollate sono tenuti a presentarsi normalmente in servizio in presenza, secondo l'orario delle lezioni; si dovranno naturalmente uniformare ad eventuali disposizione sospensive della Direzione del Carcere di Bollate (non previste al momento dell'emanazione di questa nota), mettendosi quindi a disposizione  in sede centrale.
  3. La frequenza in presenza degli studenti, limitatamente ai residenti nel Comune di Bollate,   iscritti alle classi 2N comm+soc, 3Ncomm+soc, 4Ncomm+soc é invece sospesa; il coordinamento didattico del Polo per l'Istruzione degli Adulti é incarico di vigilare per segnalare a questi studenti l'obbligo di astenersi dalla presenza.
  4. Il personale docente delle classi  2N comm+soc, 3Ncomm+soc, 4Ncomm+soc ed ATA impegnato in orario serale, limitatamente ai residenti nel Comune di Bollate, é esonerato dal servizio; gli insegnanti assenti saranno sostituiti con ore di supplenza dal coordinamento didattico della sede.

Si precisa che, nella giornata di domani 17 febbraio, sarà emanata una circolare per fornire ulteriori indicazioni agli studenti ed al personale residente nel Comune di Bollate.

Con l'occasione,  lo scrivente invita nuovamente tutte le componenti dell'Istituto ad applicare con la massima attenzione tutte le misure di prevenzione del contagio da COVID 19, come più volte spiegate nelle  nostre circolari,

I coordinamenti didattici delle sedi ed ogni singolo componente del personale sono tenuti a vigilare in merito con il massimo rigore

Luca Azzollini

Comunicazione del dirigente scolastico

Si comunica che, con protocollo n. 15.5/2020-026590-Gab del 10 febbraio u.s., il Sig. Prefetto di Milano ha fornito ai Dirigenti  delle Istituzioni Scolastiche di Secondo Grado,  indicazioni in merito alla Didattica in presenza.

  1. Sono dunque state confermate,  fino al 26 febbraio p.v.  le disposizioni ora in atto. A breve verrà quindi pubblicata una nostra circolare in merito.
  2. E' preannunciato un monitoraggio sulla tenuta del trasporto pubblico locale e sull'andamento dei dati sanitari.
  3. I Dirigenti Scolastici potranno formulare proposte per incrementare la percentuale di didattica in presenza fino alla soglia massima del 75%, prevista dal DPCM del 14 gennaio u.s. Si fornisce in merito l'indicazione che, nel nostro Istituto tale incremento riguarderà lo svolgimento in presenza delle attività laboratoriali come Cucina, Sala, Acconciatura 
  4. Saranno approfondite alcune criticità concernenti le linee di trasporto di superficie del territorio metropolitano, in particolare nei comuni del magentino e del rhodense. A tal fine un'indagine verrà svolta, in modo rapido, tra gli studenti dell'Olmo di Cornaredo.
  5. Si invitano la popolazione scolastica, le famiglie e il personale scolastico che siano "contatti stretti" di casi positivi COVID 19 a svolgere un "test rapido" una volta trascorsi 10 giorni del periodo di isolamento.

Lo scrivente invita tutte le componenti dell'Istituto ad applicare con la massima attenzione tutte le misure di prevenzione del contagio da COVID 19, come più volte spiegate nelle  nostre circolari, anche in considerazione delle notizie di stampa sullo sviluppo di un cluster di contagio nel limitrofo Comune di Bollate.

I coordinamenti didattici delle sedi ed ogni singolo componente del personale sono tenuti a vigilare in merito con il massimo rigore 

Luca Azzollini